.
Annunci online

  Liberopensiero [ Il Blog di Davide Romano - in collaborazione con No-Way e altri - collaboratore del Circuito Radio Cristiane e de La Repubblica. ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


Ridere della politica
L'Islam coraggioso
MEMRI
La miglior pasticceria di NY
Camillo
Il Blog pro Usa
Israelomania
Il Blog degli amici/collaboratori del Foglio
Osservatorio Media Palestinesi
1972
Leibniz
Informazione Corretta
Amici di Israele
Sondaggi Mondiali
Sondaggi americani
OxBlog
RegimeChange
Iranian
Statistiche Internazionali
IranWatch
Iraq The Model
CeceniaSOS
Israele.net
Giudamaccablog
Benedetto Della Vedova
Iraq Index
Maariv
Arabi Per Israele
Il Chiosco euro-arabo
Daniel Pipes
Iraq: il bicchiere mezzo pieno
Le bugie dei politici USA al microscopio
Palestinesi su Arafat
LPBodyCount
Terrore prima dell'occupazione
Ebrei nel mondo
Pagine Di Difesa
Walking Class
No Way
Jimmomo
Islam italiano e Shoah
Il Sorvegliato Speciale
Servizi Italiani
Democracy in Iraq
Statistiche Aliyah
Pinocchio svizzero
Forze-Libanesi
Poganka
Steppenwolf
Birmania Libera
Un Iracheno Libero
Stefano Magni
Della Seta sull'antisemitismo di sinistra
Tocque-ville
Notizie Radicali
StrategyPage
Weekly Standard
Beppe Grillo
ArabiLiberali.it
Prigione Cubana
Nuovo Liberopensiero
CNRI
Davide Romano

cerca
letto 1571189 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


18 novembre 2005

TAV: quella sinistra progressista contro il progresso.

(...) Senza dubbio, parlare di Alta velocità ferroviaria, in Italia, non è facile e la Valle di Susa non fa eccezione. Il Paese che con la Napoli-Portici (1839) detiene il record della linea ferroviaria piu antica del mondo è oggi indietro di un quarto di secolo rispetto a Francia e Germania. Non a caso l'Italia colleziona ora in Europa un altro primato: ha la più alta densità di camion per chilometro (14 contro i 6 di Francia e Germania, i 10 del Regno Unito e i 7 della Spagna). Il che vuol dire che se tutti si mettessero contemporaneamente in marcia ve ne sarebbe uno ogni 71 metri di strada.(...) In gioco, nella partita Lione-Torino, ci sono in particolare 72 chilometri del tracciato italo-francese, la stragrande maggioranza dei quali in galleria. Costo: 6,6 miliardi di euro, di cui il 63% in carico all'Italia e il 37% alla Francia. Taglio dei nastri previsto tra il 2018 e il 2020. Vantaggi: alcune migliaia di posti di lavoro per molti anni, un'ora e 45 minuti per andare da Torino a Lione contro le 4 e 20 attuali, grande spostamento del traffico merci dalla strada ai binari.(...) L'Unione è chiamata a una sfida programmatica complessa e potenzialmente esplosiva. Per Rutelli la Tav s'ha da fare. Lo stesso vale per i Ds, il leader Piero Fassino in testa. Il sindaco di Torino, Sergio Chiamparino, precisa che «nessuno ha diritto di veto e che occorre far prevalere la legge della maggioranza».
Sul lato opposto, oltre ai sindaci e a molti politici locali, c'è un'ala schierata per il "no" assoluto, come Rifondazione comunista e la Fiom-Cgil piemontese. Case del popolo e parrocchie, scout, veteromarxisti bonari, giovani intellettuali anticapitalisti e borghesi incerti sono a vario titolo (e con varia intensità) mobilitati. (...) Fonte:Sole24ore

Non c'è dubbio: la sinistra è di fronte a un bivio. O diventa adulta, e accetta di entrare nel sistema europeo (non è pensabile che una ferrovia TAV che collegherà l'est all'ovest europeo si blocchi in Italia), o siamo fuori. O iniziamo a limitare il traffico su gomma dei camion, o è inutile che ci lamentiamo dell'inquinamento, del traffico, ecc. 
E' assurdo che forze che si richiamano al progresso, quando se lo trovano davanti, si ritirino. Ed è triste che l'Unione debba ancora dibattere su questi temi. Non è che le nostre forze "progressiste" rischiano di farci restare indietro?



 




permalink | inviato da il 18/11/2005 alle 9:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa

sfoglia     ottobre        dicembre


Free web counters

Per contattare Davide Romano:ddavide@libero.it

since
12-10-2005
visits
849
online
1




Dice il Corano in 2ª 62: "Sì, i musulmani, gli ebrei, i Cristiani, i Sabei, chiunque ha creduto in Dio e nel Giorno ultimo e compiuto opera buona, per costoro la loro ricompensa presso il Signore. Su di essi nessun timore, e non verranno afflitti."       

 
 

 

 

 

 

 

Dice il Corano in 18°29: "La verità emana dal Signore. Creda chi vuole, non creda chi non vuole."















Il miglior sistema di assistenza sociale è un lavoro. (R. Reagan)

Diceva Marshall McLuan che l’indignazione è una tecnica per dare dignità a un idiota. E Valery diceva che l’indignazione permanente è segno sicuro di bassezza morale