.
Annunci online

  Liberopensiero [ Il Blog di Davide Romano - in collaborazione con No-Way e altri - collaboratore del Circuito Radio Cristiane e de La Repubblica. ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


Ridere della politica
L'Islam coraggioso
MEMRI
La miglior pasticceria di NY
Camillo
Il Blog pro Usa
Israelomania
Il Blog degli amici/collaboratori del Foglio
Osservatorio Media Palestinesi
1972
Leibniz
Informazione Corretta
Amici di Israele
Sondaggi Mondiali
Sondaggi americani
OxBlog
RegimeChange
Iranian
Statistiche Internazionali
IranWatch
Iraq The Model
CeceniaSOS
Israele.net
Giudamaccablog
Benedetto Della Vedova
Iraq Index
Maariv
Arabi Per Israele
Il Chiosco euro-arabo
Daniel Pipes
Iraq: il bicchiere mezzo pieno
Le bugie dei politici USA al microscopio
Palestinesi su Arafat
LPBodyCount
Terrore prima dell'occupazione
Ebrei nel mondo
Pagine Di Difesa
Walking Class
No Way
Jimmomo
Islam italiano e Shoah
Il Sorvegliato Speciale
Servizi Italiani
Democracy in Iraq
Statistiche Aliyah
Pinocchio svizzero
Forze-Libanesi
Poganka
Steppenwolf
Birmania Libera
Un Iracheno Libero
Stefano Magni
Della Seta sull'antisemitismo di sinistra
Tocque-ville
Notizie Radicali
StrategyPage
Weekly Standard
Beppe Grillo
ArabiLiberali.it
Prigione Cubana
Nuovo Liberopensiero
CNRI
Davide Romano

cerca
letto 1571194 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


18 novembre 2005

Lo storico negazionista David Irving in manette e Oliviero Diliberto libero: che senso ha?

Non si è mai laureato in nessuna università, ma i trenta libri che ha scritto fanno discutere da almeno quarant'anni gli storici di tutto il mondo. David Irving, lo storico inglese diventato famoso per le sue tesi che giustificano il nazismo e negano l'Olocausto di sei milioni di ebrei, è stato arrestato in Austria, dove si era recato per una visita che doveva essere breve, e che potrebbe invece durare a lungo. Irving, che è stato fermato l'11 novembre (ma la notizia è stata confermata soltanto ieri), si trova ora in carcere a Graz, in Carinzia, e rischia ora una condanna pesante, tra i dieci e i vent'anni di carcere, se verrà processato. (...) fonte: Il Giornale

Non è che soffra nel vedere uno che nega la Shoah in galera, questo no. Mi verrebbe da aspettare il compimento dei 20 anni di galera e andargli a dire: "20 anni di galera? tu? ma quando mai?".
Ma a pensarci bene, che senso ha,
oggi, sbattere in galera uno che la pensa diversamente da me? E' necessaria la galera? Gli farei, al limite, fare dei lavori di pubblica utilità. Che so, fargli fare le pulizie negli ex-campi di concentramento o altro. Ma forse neppure quello. In fondo, le sue teorie le ha sconfitte la Storia, la cultura, e non c'è storico serio che creda a quanto farnetichi questo individuo. E poi, in fondo, fa più male lui a negare la Shoah, o Diliberto ad andare a stringere la mano a Hezbollah (anch'essa negazionista ) fornendo quindi un sostegno politico concreto per massacrare più ebrei?
Diliberto, per dirlo chiaramente, è molto più pericoloso di Irving. Irving propaganda idee cretine, potenzialmente portatrici di politiche criminali. Ma Diliberto le politiche criminali già le fa, sostenendo chi supporta il terrorismo e lo scontro di civiltà. E non si tirino in ballo i palestinesi: Hezbollah e partito Baath siriano sono nemici di Abu Mazen e amici dei terroristi di Hamas e della jihad (entrambi protetti dalla Siria). Insomma, siccome non mi viene in mente neanche lontanamente di incarcerare Diliberto (o Rauti), mi domando: perchè Irving dovrebbe stare dentro?

P.S. Ultim'ora (manco a dirlo)
(ANSA) GAZA, 18 NOV Molte migliaia di palestinesi hanno aderito oggi a Gaza, al termine delle preghiere nelle moschee, a una manifestazione indetta dalla Jihad islamica in favore della Siria.




permalink | inviato da il 18/11/2005 alle 17:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa

sfoglia     ottobre        dicembre


Free web counters

Per contattare Davide Romano:ddavide@libero.it

since
12-10-2005
visits
849
online
1




Dice il Corano in 2ª 62: "Sì, i musulmani, gli ebrei, i Cristiani, i Sabei, chiunque ha creduto in Dio e nel Giorno ultimo e compiuto opera buona, per costoro la loro ricompensa presso il Signore. Su di essi nessun timore, e non verranno afflitti."       

 
 

 

 

 

 

 

Dice il Corano in 18°29: "La verità emana dal Signore. Creda chi vuole, non creda chi non vuole."















Il miglior sistema di assistenza sociale è un lavoro. (R. Reagan)

Diceva Marshall McLuan che l’indignazione è una tecnica per dare dignità a un idiota. E Valery diceva che l’indignazione permanente è segno sicuro di bassezza morale